Presentazione

 
  Arco pellerossa
 

Xiloaerofono

  Inuit
 
  Canoa Canadese  
   
 
Galleria fotografica  
 
home  
 

CANOA IN SCORZA DI BETULLA

Esperienza riguardante la costruzione di una canoa in scorza di betulla con la progettazione e la procedura costruttiva tradizionale in uso presso la tribù di amerindi "Malecite" - Sant John River (Canada).
La ricostruzione è stata realizzata in scala 1:10 e non a grandezza naturale per ragioni abbastanza ovvie riguardanti il reperimento del materiale adatto: la scorza di betulla (betula papirifera), presente in Europa in modeste quantità e con dimensioni del tronco molto ridotte rispetto a quelle della betulla americana (circa 60 cm di diametro).
L'esperienza ha comunque lo scopo di verificare il metodo di costruzione, abbastanza inconsueto nella tecnologia navale, anche antica.
Il modello presentato è lungo 60 cm e largo 8 cm. Le immagini danno la sequenza delle varie fasi costruttive:

  1. Sul terreno viene stesa la scorza e viene fermata con dei sassi.
  2. La scorza viene alzata contro i paletti infissi nel terreno per dare la sagoma della canoa e si fissa la falchetta all'altezza desiderata (Foto 1 - 2)
  3. Eliminati i paletti di sostegno, si procede al fissaggio completo della scorza modellandola sulla falchetta in modo da alzare la prua e la poppa rispetto al corpo centrale (Foto 3). Si cominciano a fissare le tavolette di irrigidimento che saranno in seguito tenute ferme con bande trasversali di legno elastico (Foto 4 - 5).
  4. Vengono eseguite le cuciture sui bordi della falchetta a prua e a poppa (Foto 6 - 7). Nei particolari si notano i pezzi di scorza tagliati per formare lo scafo, i quali saranno cuciti e calafatati (Foto 7).
  5. La barca finita in tutta la struttura viene calafatata nei giunti di scorza e pronta a prendere l'acqua (Foto 8 - 9 - 10).