Presentazione

 
  Arco pellerossa
 

Xiloareofono

  Inuit
 
  Canoa Canadese  
   
 
Galleria fotografica  
 
home  
 

Per "primitivi attuali" si intendono quei gruppi umani che per sviluppo di tecniche, isolamento etnico-geografico, vicende legate agli ecosistemi, sono rimasti ad uno stadio tecnologico fortemente arretrato rispetto alla nostra cultura.
Oggi gli antropologi preferiscono parlare di "culture altre" perché il termine "primitivo" evoca significati negativi e dispregiativi nei confronti di queste popolazioni che, naturalmente, noi non condividiamo. Detto questo, continueremo, però, ad utilizzare il termine "primitivi attuali", per comodità e semplicità di esposizione.

Il L.I.A.S.T. nel presentare alcuni elaborati di ricerca sui "primitivi attuali", vuole mettere in evidenza come la disciplina dell'archeologia sperimentale sia importante nella ricostruzione di oggetti, strumenti, attrezzi e arte mobiliare di quei gruppi etnici che, ancora oggi, sono presenti e sopravvivono nei cinque continenti, stabilendo un contatto attraverso il raffronto tecnico e conoscendo meglio gli uomini del passato.
Nella ricostruzione dei manufatti e delle varie tipologie strumentali, sono state scelte determinate culture perché si pensa che le loro tecnologie siano alquanto simili ai reperti che sono stati ritrovati durante gli scavi archeologici. Se si dovessero fare, ad esempio, delle analogie con le tecniche utilizzate tra l'uomo dei "Similaun" e i pellerossa americani, troveremo che la faretra utilizzata da quest'uomo preistorico ha una strabiliante somiglianza con quella utilizzata dai nativi americani, tipica delle culture di cacciatori-raccoglitori.
Non solo l'astuccio portafrecce, ma altri oggetti come punte di frecce, vasi, manufatti in osso, registrano somiglianze notevoli con quelle dell'uomo preistorico.

Più in generale, oltre ad esporre oggetti del patrimonio culturale dei "primitivi attuali", anche attraverso laboratori dimostrativi, questa sezione vorrebbe far riflettere i visitatori sui parallelismi tra la nostra società e quelle passate.
In questo ambito, recentemente è stata organizzata la Mostra didattica "ISHI lo specchio del passato" in collaborazione con la Città di Grugliasco, Assessorato alle Politiche Sociali, Centro per la Cultura Ludica.